Il Santo del giorno e la guida completa ai Santi di Oggi, 24 agosto

I santi principali

San Bartolomeo

Nome: San Bartolomeo
Titolo: Apostolo
Nascita: Sconosciuto
Morte: Sconosciuto
Ricorrenza: 24 agosto
Tipologia: Festa
Protettore di: calzolai, conciatori, cuoiai, fabbricanti di guanti, legatori di libri, macellai, pellicciai, sarti
Etimologia: Bartolomeo = figlio del valoroso, dall’aramaico
Emblema: Coltello
Pratica: Tutte le avversità, quando si mettono a confronto dei premi eterni che per esse ci saranno resi, non sono che ragnatele, ombra e fumo (S. Giovanni Crisostomo).
Preghiera: O Dio onnipotente ed eterno, che in questo giorno ci concedi di celebrare la festa del tuo beato Apostolo Bartolomeo e per questo ci riempi di santa gioia, deh! da’ alla tua Chiesa d’amare ciò che egli credette e di praticare ciò che insegnò.
Martirologio Romano: Festa di san Bartolomeo Apostolo, comunemente identificato con Natanaele. Nato a Cana di Galilea, fu condotto da Filippo a Cristo Gesù presso il Giordano e il Signore lo chiamò poi a seguirlo, aggregandolo ai Dodici. Dopo l’Ascensione del Signore si tramanda che abbia predicato il Vangelo del Signore in India, dove sarebbe stato coronato dal martirio.

Vita del Santo

L’apostolo S. Bartolomeo era galileo e probabilmente pescatore come la maggior parte degli Apostoli. Scelto da Gesù, Natanaele, il suo nome originario, ebbe anch’egli la felice sorte di nutrire l’anima sua delle parole di vita che uscivano dal labbro benedetto del Divin Maestro per tutto il tempo della sua predicazione, e di essere testimonio dei suoi miracoli.

Insieme con gli altri Apostoli, predicò il Vangelo nella Giudea, operando miracoli e cacciando i demoni dagli ossessi. Nel giorno di Pentecoste ricevette egli pure la pienezza dello Spirito Santo, dopo di che annunziò intrepidamente il S. Vangelo agli Ebrei e soffrì come gli altri Apostoli obbrobri e battiture per amore di Gesù Cristo.

Secondo il Breviario romano in questa regione l’apostolo convertì alla fede cristiana il re Polimio e la sua sposa, nonché dodici città. Queste conversioni eccitarono l’invidia dei sacerdoti delle locali divinità, i quali riuscirono ad aizzare contro di lui in tal modo Astiage, fratello del re Polimio, che costui impartì l’ordine di scorticare vivo Bartolomeo e poi di decapitarlo. Gli artisti lo raffigurano abitualmente con sulle braccia il manto della propria pelle.
Una tradizione armena afferma che il corpo dell’apostolo fu sepolto ad Albanopoli, città in cui subì il martirio. Nel 507 l’imperatore Anastasio I lo fece trasferire a Daras, nella Mesopotamia, dove costruì in suo onore una splendida chiesa. Nel 580 una parte di quei resti mortali fu probabilmente trasferita a Lipari, al nord della Sicilia. Durante l’invasione dei saraceni le reliquie del santo furono trafugate nell’838 a Benevento finché nel 1000, per l’intervento dell’imperatore Ottone III, giunsero a Roma e furono composte nella basilica di S. Bartolomeo, nell’isola Tibertina. Nel 1238 il cranio dell’apostolo fu portato a Francoforte sul Meno dove è ancora venerato nel duomo a lui dedicato. S. Bartolomeo è considerato il protettore dei macellai, dei conciatori e dei rilegatori.

Per approfondimenti leggi la scheda su San Bartolomeo https://it.wikipedia.org/wiki/Bartolomeo_(apostolo)

Altri santi e venerazioni del ventiquattro agosto

– Santa Maria Michela del SS. Sacramento
Fondatrice

– Beato Miroslav Bulesic
Martire

– Beato Andrea Fardeau
Martire

– Sant’ Audoeno
Vescovo di Rouen

– Beato Czeslaw Jozwiak
Martire

– Beato Edoardo Klinik
Martire

– Sant’ Emilia de Vialar

– Beato Francesco Kesi (Franciszek Kesy)
Martire

– San Giorgio il Limniota
Monaco

– Santa Giovanna Antida Thouret
Vergine

– Beato Jarogniew Wojciechowski
Martire

– Beata Maria Encarnaciòn Rosal
Fondatrice

– Beato Massimiliano (Maksymilian) Binkiewicz
Sacerdote e martire

– San Taziano (Tazione) di Claudiopoli
Martire